ABOUT LadyEnergyLab

Io sono quello che sono, al momento presente manifesto nell’uomo spirituale (spiritualis homo) pacifico, vivo nel corpo vivente di carne, ossa e sangue, anche conosciuto-detto, attraverso il suono delle parole, sefir solaris.

Presentazione importante, vero?* tuttavia necessaria, ma per semplicità puoi rivolgerti a me come sefir, molto piacere!.

Ti racconto come e perché ho iniziato a studiare e a costruire progetti ZPE (zero point energy), e come è nato questo blog.

Devi sapere che sono una ragazza fortunata, per i seguenti motivi:

ho avuto la possibilità di effettuare e proseguire i miei studi fuori da un contesto istituzionale/corporativo. Questo mi ha dato e mi da la possibilità di leggere, studiare e approfondire argomenti che a scuola e perfino all’università non sono proposti. Pertanto il mio apprendimento collima con il piacere di scegliere e leggere quello che davvero voglio conoscere, e non quello che diversamente sarei obbligata a conoscere. Infine posso organizzare il mio tempo tra pratica e teoria. In questo modo sperimento quello che studio mettendolo in pratica tramite lavori manuali.

La mia storia

Sono stata introdotta nell’ambito della Free Energy da un amico ricercatore, che ora è la mia fonte primaria di informazione, anche per quanto riguarda la conoscenza della legge: l’uomo pacifico, vivo nel corpo vivente di carne, ossa e sangue, anche conosciuto-detto, attraverso il suono delle parole, mila solaris (anche autore di quartattenzione.net)

All’inizio ero molto titubante, pensavo che l’argomento fosse noioso, ma lui riuscì a incuriosirmi, e nell’arco di poco tempo iniziai a fargli da assistente in laboratorio fino ad arrivare ad una cooperazione reciproca. Anche in questo caso sono stata molto fortunata nel trovare un maestro geniale oltre che simpatico. Ho dovuto imparare tutto dalla A alla Z a costo di tanti errori. Ero, dico ero, molto distratta!

Tuttavia grazie agli insegnamenti ricevuti da mila, ora riesco a muovermi con sicurezza nel campo dell’elettronica e soprattutto nel campo che tratterò in questo blog, ZPE (zero point energy).

Le tecnologie presenti in questo blog sono il frutto di un lungo e a tratti faticoso “apprendistato”. Queste tecnologie sono essenzialmente funzionali ma ci tengo a curarli nel loro aspetto estetico e artistico. Questo rende il lavoro ancora più divertente. Sebbene i progetti dei circuiti siano ovviamente prototipi già sperimentati, ogni gioco è assolutamente unico, a differenza di quello che puoi trovare comunemente sul mercato, le tecnologie che costruisco hanno carattere. Sono belli semplici sebbene molto avanzati nei principi. Sono creati artigianalmente e testati numerose volte.

Con Questo blog ti racconto la teoria dietro al funzionamento delle mie creazioni e il modo in cui le realizzo.

*se vuoi saperne di più su questa presentazione informati su quartattenzione.net.

Contattami My Youtube Catalogo

6 comments on “ABOUT LadyEnergyLab

  1. Andrea Refosco

    Wow… complimenti… Chiarezza di idee, esposizione di contenuti chiara, sintetica ed efficace, assenza di ego… cognizione di causa, esperienza… tutte qualità presenti in questo blog che hai creato e che ti rappresenta . un Punto di vista il tuo che apre una finestra nell’universo della energia, non solo in senso fisico, che si manifesta nella fenomenologia e nelle sue leggi, ma anche in una dimensione che tocca aspetti e stati affini dell’essere, che influenzano lo stato di coscienza dell’osservatore attraverso stati emozionali che registrano la sua esistenza e di conseguenza, tramite essi e la consapevolezza acquisita, influenzano e modificano la manifestazione…

    Reply
    1. LadyEnergyLab Post author

      Grazie mille Andrea, il tuo commento mi è piaciuto molto, oltre ad avermi dato un magnifico feedback. Mi fa davvero piacere che i contenuti di questo mio blog espadano in questo modo il pensiero, oltre a far “sbocciare” una precisa comprensione, che per alcuni esiste già da tempo, mentre per altri non è così. Hai centrato molto bene il segno. Grazie ancora 🙂

      Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *